Gnocchi alla Romana con salsa pomodoro

Ingredienti (x 4 persone)
• Burro 100 gr
• Groviera 30 gr
• Latte 1 litro
• Noce moscata una grattata
• Parmigiano Reggiano 120 gr
• Sale q.b.
• Semolino 250 gr
• Uova 2 tuorli

Preparazione: Per preparare gli gnocchi alla romana, ponete il latte in un tegame sul fuoco, unitamente a una noce di burro, ad un grosso pizzico di sale, e alla noce moscata; appena bollirà versatevi a pioggia il semolino, mescolando energicamente con una frusta, per evitare la formazione di grumi.
Cuocete il composto a fuoco basso per qualche minuto, fino a che il semolino di addensi, dopodiché togliete il recipiente dal fuoco ed incorporate al composto 80 gr di parmigiano reggiano grattugiato e i due tuorli. Mettere il composto ottenuto in una teglia capiente (preventivamente bagnata o oliata) e dai bordi bassi, e livellatelo con l’aiuto di un coltello bagnato, ottenendo uno strato di circa 1 cm. Accendete il forno a 200°.

Non appena il semolino si sarà raffreddato, con l’aiuto di un bicchiere, una tazzina o un tagliapasta di forma tonda, ricavatene tanti dischi del diametro di circa 5 cm, che andrete ad adagiare in una pirofila precedentemente imburrata, sovrapponendo leggermente un disco all’altro. Quando avrete sistemato tutti i dischi nella pirofila, , cospargete la superficie con la salsa pomodoro, il parmigiano. Mettete la pirofila nel forno già caldo e lasciate gratinare per circa 15-20 minuti, finchè si formerà una bella crosticina dorata. Se quando dovrete livellare il semolino nella teglia, non vi troverete bene ad usare il coltello, provate a fare questa operazione bagnandovi le mani e premendo con il loro palmo: otterrete un ottimo risultato in minor tempo!
Quando taglierete lo strato di semolino per ricavarne dei dischi, preparate vicino a voi un piattino da caffè con dentro un pochino d’olio che vi servirà per immergervi i bordi del tagliapasta, in modo che il disco di semolino non vi resti attaccato, ma si estragga facilmente.

Giuseppe Alfredo Ruggi

Insegnante di Enogastronomia, Blogger, sistemista freelance. Vivo e lavoro a C\mare di Stabia. Trovo in ciò che faccio sempre nuovi spunti, lavoro con la creatività e continuo a formarmi guardando il mondo attraverso gli occhi dei miei studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.