questa ricetta è stata realizzata dai miei studenti durante il PON “Non è mai troppo tardi” presso l’Istituto “Raffaele Viviani” di C/mare di Stabia

 

INGREDIENTI (per 4 persone):

  • 4 filetti di spigola;
  • 2 zucchine grandezza media;
  • 2 patate grandeza media;
  • 1 melanzana grandezza media;
  • 2 carote grandezza media;
  • uno spicchio d’aglio;
  • 1 cucchiaino di amido di riso o di mais;
  • 1 Ciuffetto di prezzemolo;
  • olio extravergine d’oliva Q.B.;
  • pepe Q.B.

 

PROCEDIMENTO:

Iniziamo a sciacquare, pulire e tagliare tutte le verdure a cubetti, non troppo piccoli (5 mm circa).

Se abbiamo comprato pesce fresco possiamo sfilettarlo e con gli scarti possiamo realizzare un fumetto di pesce aggiungendo in acqua fredda gli scarti, qualche gambo di prezzemolo ed uno spicchio d’aglio, portare tutto a bolore per un’oretta e poi spegnere la fiamma.
Nell’attesa del fumetto possiamo cuocere le verdure in una padella antiaderente,

con coperchio per circa 5 minuti.

Quando le verdure saranno pronte facciamole raffreddare.
Possiamo dedicarci alla preparazione dei turbanti:
bisognerà avvolgere il filetto della spigola su se stesso appoggiando il filetto in un contenitore (uno stampo da cupcake o uno stampino monouso di alluminio).

I filetti possono tenere la pelle che andrà rivolta verso l’esterno e squamata molto bene. All’interno del filetto arrotolato possiamo mettere le verdure. Insaporiamo con sale, pepe ed olio ed inforniamo a 180-190° per circa 10-12 minuti.

 

Per la salsa d’accompagnamento possiamo usare il fumetto addensandolo con amido.
Impiattamento: salsa sul fondo del piatto e turbante di spigola al centro.

 

 

A scuola abbiamo realizzato anche una versione con patate, ORATA IN CROSTA DI PATATE, semplice da realizzare ma molto bella e saporita.

Bisogna cuocere le patate, pelarle e poi tagliarle.

Vanno poi adagiate sui filetti di orata ed informati a 180°C per circa 15 minuti (le patate devono essere belle colorate e croccanti).

Ed ecco il piatto finito, ORATA CON CROSTA DI PATATE accompagnate da un’insalatina verde.

Di Giuseppe Alfredo Ruggi

Insegnante di enogastronomia, digital teacher e non solo. Collabora con numerose scuole d'Italia, ha pubblicato numerosi articoli e due testi. Innamorato della scuola sa bene che insegnando si impara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.