La torta caprese è una torta semplice ed una manciata di ingredienti essenziali: mandorle pelate e polverizzate in farina, burro, cioccolato fondente e zucchero. Inoltre sono necessarie anche le uova.

 

INGREDIENTI:

  • 180 g cioccolato fondente;
  • 180 g mandorle pelate (da ridurre in polvere);
  • 180 g zucchero a velo;
  • 180 g burro;
  • 25 g fecola di patate (anche non necessaria);
  • 15 g cacao amaro in polvere;
  • 150 g di albumi;
  • 85 g tuorli;
  • 4 g lievito per dolci;
  •  ½ Baccello di vaniglia;
  • 1 pizzico di sale.

 

PROCEDIMENTO:

Imburrate e foderate una tortiera rotonda da 20 cm con carta da forno e preriscaldate il forno a 160ºC (statico).
Questa ricetta, come quelle classiche, prevede l’uso solo delle mandorle. Se volete potete anche dimezzare la dose di mandorle ed integrare la ricetta con nocciole intere spellate (da utilizzare allo stesso modo delle mandorle). Le mandorle vanno sbollentate e frullate con un robot da cucina fino a ottenere una consistenza molto fine e sabbiosa. In alternativa si può trovare in negozio farina di mandorle già pronta.
Grattugiate il cioccolato in una ciotola e scioglierlo a bagnomaria. Una volta sciolto aggiungere il burro mescolando bene. Quindi aggiungete lo zucchero e la farina di mandorle.
Quando il composto non sarà più caldo aggiungete i tuorli d’uovo e mescolate per amalgamare. Poi aggiungete tutti gli altri ingredienti.
In una ciotola a parte montate a neve gli albumi a neve ben ferma. Incorporate poi delicatamente gli albumi alla pastella di cioccolato e mandorle.
Versate l’impasto nella tortiera, livellate la superficie e infornate per circa 40 minuti o fino a quando la parte superiore non appare asciutta. Controllate la cottura con uno stecchino inserito al centro; se esce molto umido continuate la cottura ma fate attenzione. Non deve cuocere troppo, la torta deve risultare un po’ umida.
Lasciar raffreddare completamente nello stampo. Poi rimuovete la torta dallo stampo e spolveratela con zucchero a velo.

La torta caprese è uno dei dolci partenopei più amati e semplici da realizzare ed è naturalmente privo di GLUTINE non avendo nessun tipo di farina di cereali all’interno.

 

Conosci la storia di questo dolce?

NO? clicca qui allora

Di Giuseppe Alfredo Ruggi

Insegnante di enogastronomia, digital teacher e non solo. Collabora con numerose scuole d'Italia, ha pubblicato numerosi articoli e due testi. Innamorato della scuola sa bene che insegnando si impara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.