Site icon Ristorazione con Ruggi

A lamb slap…..un agnello coi fiocchi

cosciotto agnello

cosciotto agnello

Parliamoci chiaramente. Cucinare l’agnello è tradizione.

STORICAMENTE: Viene mangiato tradizionalmente al pranzo pasquale in quanto simboleggia il sacrificio di un agnello in seguito alla liberazione del popolo di Israele descritto nell’Antico Testamento.

PRATICAMENTE: L’agnello a pasqua “c’ho vò!! (ci vuole)…..s’addà fa!

Ogni famiglia ed ogni regione ha modi originali e sorprendenti di cucinare e preparare ricette per l’agnello. L’agnello è del popolo, è semplice. E semplici sono le tecniche di cottura. Con accorgimenti precisi possiamo ottenere risultati sorprendenti……assaporare la bontà di questa carne tenera e saporita.

GUIDA PASSO A PASSO

Prendete un cosciotto d’agnello, praticatevi delle piccole incisioni e introducete in ciascuna un ciuffo di rosmarino e un filettino di aglio; cospargetelo di rosmarino e maggiorana tritati, sale, pepe, un filo d’olio e mezzo bicchiere di vino bianco; AVETE FATTO UNA MARINATURA. Lasciatelo marinare per un paio d’ore.

Scolate il cosciotto della marinata (CONSERVATELA) e asciugatelo con carta da cucina; scaldate in un tegame 2-3 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sistematevi il cosciotto e rosolatelo a fiamma viva da tutte le parti, girandolo, finché risulterà dorato su tutta la superficie.

 

Sistemate il cosciotto sulla griglia del forno con sotto una teglia, infornatelo a 200° e cuocetelo per circa un’ora, pennellandolo ogni tanto con la marinata e il fondo di cottura.

 

ATTENZIONE —– ATTENZIONE —– ATTENZIONE

Piccoli consigli/suggerimenti

EASY, VERY EASY!!!
Exit mobile version