Ultime News
giovedì 16 novembre 2017

Paul Bocuse, il MAESTRO

Se fai il cuoco e non conosci Paul Bocuse forse dovresti cambiare mestiere.

Ma sei ancora in tempo perché non si smette mai d’imparare.

Paul Bocuse è un eroe della gastronomia francese, in quasi 50 anni di attività è riuscito non solo a costruire un impero ma ha gettato le basi della cucina moderna.


Appartenente ad una lunga generazione di chef, sin da piccolo Paul Bocuse (sir Paul) è vissuto nelle cucine, diventando poi ambasciatore della cucina francese (come vedremo più avanti).
Bocuse è uno dei fondatori della NOUVELLE CUISINE, una vera e propria corrente di pensiero culinaria che rifiuta i piatti pesanti e impone la "riscoperta" della semplicità.

La bibbia della cucina moderna
Questo libro è stato pubblicato per la prima volta nel 1976 e ad oggi ha venduto più di  250000 copie solo in Francia. E' considerata la bibbia della cucina moderna, un libro che non deve mancare nella libreria di ogni chef.


E' ormai un classico e contiene 1200 ricette tra antipasti, verdure, uova, zuppe, pesce, carne, selvaggina, salse e dessert.


Cronografia
Premesso che i successi e gli avvenimeti legati allo "chef del secolo" sono molteplici, riporto quelli più significativi

1956
Paul Bocuse inizia la professione di cuoco nell'attività di famiglia, l'Hotel du Pont de Collonges.


1958
Ottiene la prima stella Michelin

1961
Ottiene il titolo di Meilleur Ouvrier de France (un concorso nazionale che premia gli operatori di numerosi mestieri tra cui l’hotellerie)


1962
Ottiene la seconda stella Michelin

1965
Ottiene la terza stella Michelin

1975
Viene nominato Cavaliere della Legione d'Onore di Valéry Giscard d'Estaing al palazzo d'Elysée ed in quest’occasione realizza un nuovo piatto: la Soupe aux truffes noirs\la zuppa VGE, in onore del presidente Valéry Giscard d’Estaing (Zuppa al tartufo nero in crosta di pane).

1987
Istituisce il Bocuse d'Or a Lione e viene nominato CUOCO DEL SECOLO da Gault Millau (prestigiosa guida gastronomica francese, tra i fondatori della Nouvelle Cuisine).

1989
Viene nominato presidente Onorario della Scuola di Arte Culinaria e Ospitalità di Ecully, presidente dell’Euro Toques e viene nominato presidente nella categoria Cateringdel concorso vinto nel 1961 (Meilleur Ouvrier de France)

1990
Fonda l’istituto internazionale Paul Bocuse.

1991
Presso il celebre museo delle cere Grévin di Parigi viene esposta una sua statua.


Dal 1993 ad oggi si susseguono numerosi premi come la nomina di Comandante della Legione d’Onore nel 2004 o grande ufficiale nell’Ordine Nazionale di Merito e si susseguono negli anni numerose aperture di locali che in poco tempo sono diventati molto celebri. Ultimo lo scorso anno l’apertura del Comptoir de l'Est a Lione 6 °.

Nel 2015 ha celebrato l’anniversario di 50 anni della sua stella Michelin.

"Fate l’amore, non fate la dieta"

Come si arriva al livello di Paul Bocuse?
Non si può. E’ unico, inimitabile. Si può solo prendere come riferimento ma di chef eccelsi così ne nasce uno ogni 1000 anni. Espressione della vera passione dell’arte culinaria, dell’enorme senso di spirito di sacrificio, con l’atteggiamento tipico di un padre di famiglia che condivide con i propri figli l’esperienza, le abilità e le conoscenze assimilate e conquistate in anni di carriera.



fonte www.bocuse.fr

Item Reviewed: Paul Bocuse, il MAESTRO Rating: 5 Reviewed By: Ristorazione con Ruggi