5 falsi miti sulla nutrizione

Molti credono che il segreto per essere in forma ed in perfetta salute risiede nel mangiar poco o, più precisamente, nel mangiar bene. Sicuramente il cibo ha un forte impatto sul nostro ecosistema personale ma spesso le informazioni che circolano sono fuorvianti o addirittura errate e contraddittorie. Vediamo insieme alcuni falsi miti sulla nutrizione, affermazioni che tutti danno per vere ma che spesso nascondono errori paradossali sul tema alimentazione e benessere.

5 falsi miti sulla nutrizione

1. Bisogna consumare più cibo biologico

E’ vero, i cibi freschi biologici sono un ottimo sostegno per una sana alimentazione, perché ottenuti secondo criteri e processi di produzione che rispettano alcune regole fondamentali per il nostro benessere. Ma generalizzare è un errore. A volte, infatti, vengono venduti come biologici anche prodotti industriali, come snack, che partono da ingredienti biologici ma hanno additivi come sali o altri insaporitori che li rendono insani se inseriti, soprattutto in eccesso, nella nostra alimentazione quotidiana.

 

2. Mangiare molta frutta fa bene

La frutta è sicuramente una categoria di alimenti che va consumata tutti i giorni ma non è corretto affermare che se ne possono consumare grandi quantità. La frutta è infatti ricca di zuccheri ed in una dieta bilanciata è necessario controllare l’apporto di zuccheri. Si consiglia quindi di consumare la frutta come merenda e non a fine pranzo e di limitare il consumo di frutti particolarmente zuccherini, come l’uva o i fichi.

 

3. Mangiare pasta o pane fa ingrassare

La maggior parte delle persone che iniziano diete fai da te aboliscono i carboidrati come se fossero il male peggiore della loro alimentazione. In realtà commettono un errore molto grave, togliendo alcuni nutrienti che sono necessari al nostro organismo. L’importante è non consumarne quantità eccessive e fare attenzione soprattutto ai condimenti: sono spesso loro i responsabili dell’apporto calorico eccessivo dei piatti di pasta che consumiamo abitualmente!

 

4. Mangiare poco fa dimagrire

E’ l’errore più comune sulla nutrizione. Per dimagrire e mantenersi in salute è necessario mangiare e bene e suddividere le calorie consumate in piccoli pasti, più facili da digerire e da smaltire. Alla sana alimentazione va poi sommato uno stile di vita corretto, che preveda la giusta quantità di sonno ed un po’ di movimento: è questo il vero segreto per vivere bene, avere una buona forma fisica e godere di ottima salute.

 

5. Il cibo ci fa ammalare

Ho lasciato volutamente per ultima questa affermazione che non è del tutto errata ma va analizzata con attenzione. Spesso alcuni alimenti vengono demonizzati: gli zuccheri e la carne rossa sono un esempio lampante; oppure si decide di consumare dei surrogati pensando di agire nel modo corretto: cibo sgrassati, alimenti integrali o grezzi al posto di altri più raffinati e via dicendo. Si tratta di pratiche che non sempre hanno un fondamento nella realtà: a volte, ad esempio gli zuccheri di canna sono anche più lavorati di quelli bianchi. Ricordatevi che la virtù sta nel mezzo: smettere di consumare carne rossa non è la soluzione così come non lo è consumarla tutti i giorni. La regola di vita dovrebbe essere la moderazione e l’ascolto del nostro corpo, i cui segnali sono spesso indicatori di nostri atteggiamenti sbagliati.

 

 

Post scritto da www.mondovagandosenzameta.it

Giuseppe Alfredo Ruggi

Insegnante di Enogastronomia, Blogger, sistemista freelance. Vivo e lavoro a C\mare di Stabia. Trovo in ciò che faccio sempre nuovi spunti, lavoro con la creatività e continuo a formarmi guardando il mondo attraverso gli occhi dei miei studenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version