Ristorazione con Ruggi

GRANDI CHEF: Giorgio Gramegna e l’eros a tavola

images 3

Premetto che Giorgio Gramegna non puo’ essere paragonato neanche lontanamente a grandi chef come Bottura o Cracco. Si trova nella sezione grandi chef perchè, parer mio, è un giovane ricco di idee e che ha rivoluzionato il concetto di interpretare i taboo legati al cibo. Ma andiamo con ordine

GIORGIO GRAMEGNA

Nato e cresciuto a Novara, Gramegna, oltre a sviluppare la propria passione per la cucina, ha studiato comunicazione e marketing. Studi che ha sicuramente messo a frutto visto che ha colto benissimo la potenzialità promozionale di un’accoppiata “eros-cibo
La maggior parte degli appassionati di cucina non conosce questo nome. Altri invece lo hanno visto come concorrente del format televisivo MASTERCHEF (ed essere eliminato alla II puntata).
Lui stesso dichiara di avere un problema con il cibo: “E’ che sono un feticista: amo guardare la gente mentre mangia i miei piatti”. E questa dichiarazione ci fa pensare.
Sopratutto perchè il giovane Gramegna ha realizzato un sito di ricette “erotiche” ( www.foodpornography.it ) ed offre anche un servizio di chef a domicilio, con una inclinazione decisamente hot.
Mi ha stupito tantissimo questa sua originale idea. Lo “chef” confessa che: “Con le mie ricette riaccendo l’erotismo tra le mura di casa. Per ora lavoro a Milano e cucino a domicilio per 10-15 persone. Propongo ricette fusion: mischiare sapori diversi è già di per sé il modo di staccare dalla consuetudine, dalla monotonia”. Un esempio. “Si chiama arroganza ed è il piatto preferito dai miei clienti:un primo con salsa di mango speziata e cipolla di Tropea marinata nell’aceto di riso”.
Ma torniamo al sito FOODPORNOGRAPHY. Andate a visitarlo, all’interno troverete news, curiosità e tante ricette afrodisiache e non. Particolarmente stravagante una sezione con l’oroscopo cinese.
Tra le tante ricette ecco a:
Millefoglie di tofu affumicato, 
carciofi, shitake, taccole e coriandolo
INGREDIENTI (4 porzioni)

 

PROCEDIMENTO
1. pulire i carciofi, per questa preparazione avremo bisogno solo dei cuori che vanno ridotti a cubetti. saltarli in padella con un aglio in camicia leggermente schiacciato, un filo di olio evo e un filo di olio di sesamo per qualche minuto, coprire a filo di acqua calda e portare a cottura. salare e pepare (pepe nero). tenere da parte.
2. pulire le taccole, togliendo il filo, tagliarle in tre pezzi e saltare in padella con un filo di olio evo per qualche minuto. salare e pepare (pepe di sichuan). tenera da parte.
3. sminuzzare i funghi, saltarli in padella senza condimento sfumandoli con il sake. aggiustare di sale e pepe e portare a cottura.
4. tritare il coriandolo (o pestarlo al mortaio) con un grano di pepe e sale grosso, lavorarlo con olio evo fino ad ottenere una salsa omogenea.
5. tagliare il tofu affumicato a fette sottili e spadellarlo 45 secondi per lato.
6. comporre la millefoglie alternando il tofu affumicato saltato con i carciofi, le taccole ed i funghi shitake. completare il piatto con un cucchiaino di salsa al coriandolo e un filo di olio evo.
Exit mobile version