Ultime News
mercoledì 23 marzo 2016

Pasta fatta in casa con Ariete Pastamatic

Fare la pasta in casa non è mai stato così facile.
Qualche tempo fa a casa ci regalammo la Pastamatic Ariete 1950 edition, una macchina automatica per produrre pasta fresca in casa. Non avevo mai usato un attrezzo simile prima e devo ammettere che fa il suo dovere.
In questo post quindi analizzerò questo prodotto, documentando mentre l'adopero nella  mia cucina.


Eccola qui in negozio. Il prezzo oscilla dai 110,00€ ai 139,00€. Online l'ho anche trovata a 90,00€.
Nella confezione sono presenti diversi accessori, un comodo ricettario e 6 trafile per poter produrre diversi formati di pasta:
  • Tagliatelle;
  • Tagliolini;
  • Spaghetti;
  • Fettuccine;
  • Biscotti (con la Pastamatic Ariete possiamo fare anche la pasta frolla);
  • Lasagnette;

Sul web e nei negozi specializzati trovati altre trafile che vi permetteranno di produrre altri formati.
Clicca qui per leggere il manuale di istruzioni (capirai quanto è semplice usarla).


L'utilizzo è molto semplice: si inserisce l'acqua e la farina (oppure altri ingredienti a seconda del tipo di impasto che volete realizzare) ed in circa 10 minuti avrete prodotto pasta trafilandola automaticamente. Il solo limite è quindi la fantasia: è possibili realizzare pasta anche con farine per celiaci o aproteiche.


In questo caso io sto seguendo la ricetta della pasta di semola (leggendo da ricettario abbinato alla Pastamatic):
  • 500g di Farina di semola;
  • 150 ml di acqua;
  • 15 ml di olio extravergine;
  • 1/2 cucchiaino di sale fino;

 

Dopo aver pesato ed inserito i diversi ingredienti avvio la macchina ed inizio a mescolare.


Aggiungendo l'acqua procedo alla "gramolatura", gergo tecnico della fase in cui l'impasto viene lavorato acquisendo un aspetto omogeneo ed elastico.


Tra le tante trafile scelte, ho optato per quella delle fettuccine. Con essa realizzerò gli scialatielli corti, un formato molto conosciuto a Napoli e non solo (è possibile sostituire il latte all'acqua ed aggiungere prezzemolo tritato).
La macchina sta ora eseguendo la "trafilazione", fase dove l'impasto viene spinto con forte pressione e fatto passare attraverso lo stampo.


E' bellissimo vedere la lavorazione della pasta. Io ho avuto il piacere di fare uno stage in una delle fabbriche di pasta più importanti di Gragnano. 
Conosci la produzione della pasta di Gragnano vero? CLICCA QUI


La pasta sta uscendo e procedo al taglio.


Che ne dite? Belli vero?


In circa 10 minuti ho realizzato 1 kilo di scialatielli corti.


La Pastamatic Ariete si smonta facilmente ed i componenti possono essere lavati anche in lavastoviglie.


Ho scelto di fare gli scialattielli corti ai funghi porcini. Ho tagliato e spadellato con olio evo, aglio e prezzemolo i funghi.


In abbondante acqua salata (con un goccio d'olio) fate cuocere la pasta.


Ed eccola qua....e che sapore!
Se vuoi, lascia un commento con il tuo indirizzo così ti spedisco un piatto di questa prelibatezza!



Hai già usato la Pastamatic Ariete? 
Vuoi conocerne di più? 
Ti va di scambiarci qualche consiglio? 
COMMENTA IN BASSO


Item Reviewed: Pasta fatta in casa con Ariete Pastamatic Rating: 5 Reviewed By: Ristorazione con Ruggi