Ultime News
martedì 17 novembre 2015

L'AIAB ed il registro RENTA


Capita spesso di parlare di agricoltura biologica ma capire i meccanismi che si celano dietro questa sana forma di utilizzo delle risorse ambientali è alquanto complesso.
L'AIAB, l'associazione di produttori, tecnici e cittadini-consumatori è riuscita nel tempo a promuovere questo modello di sviluppo sostenibile grazie alla propria organizzazione.
L’assistenza in agricoltura biologica richiede il possesso di specifiche competenze tecniche, normative e gestionali che possono essere sviluppate solo attraverso una costante azione di formazione ed aggiornamento professionale. 
E' per questo che occorre formare dei "custodi" del sapere, che possano aiutare a comprendere i meccanismi del biologico.
Il tecnico di agricoltura biologica, oltre ad avere un approccio olistico rispetto alle problematiche agroambientali, deve conoscere tutte le norme che regolamentano il settore (a livello internazionale, europeo, locale) per indirizzare gli operatori verso l’adozione delle corrette tecniche di gestione agrobiologica. 
Al fine di promuovere un modello sostenibile di conversione del territorio, in cui tutti gli attori (produttori, trasformatori, distributori, tecnici, ricercatori, consumatori, educatori, formatori, amministratori) rivestano un preciso ruolo nel processo di cambiamento, l’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica ha avviato nel 2002 il programma formativo, denominato “EDUbio”, nell’ambito del quale ha attivato la costituzione del “C.E.F.A.B. – Centro di Formazione in Agricoltura Biologica” preposto alla gestione del Registro nazionale dei tecnici dell’Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica (RENTA). 

In questo contesto l’AIAB Campania ha istituito il 27 maggio 2002 la sezione regionale del RENTA, al quale possono iscriversi tutti gli esperti che, avendo seguito specifici percorsi formativi e possedendo competenze settoriali documentate e verificate dalla Commissione Tecnica AIAB, intendono operare nell’ambito della filiera agrobiologica. 
Il nuovo ruolo degli esperti di agricoltura biologica Affermare l’agricoltura biologica come un modello di sviluppo rurale alternativo a quello industrialista ed inquinante, oggi dominante, è il nostro obiettivo. Per raggiungere questo scopo la formazione delle professionalità è una priorità strategica per AIAB. 
L’AIAB si pone come punto di riferimento per tutti coloro che operano nell’agricoltura biologica e che si riconoscono in questo nuovo modello di sviluppo rurale centrato anche su un nuovo rapporto fra tecnici e produttori agricoli. In quest’ottica è stato concepito il Registro nazionale dei tecnici di agricoltura biologica, al quale si può accedere solo tramite dei percorsi formativi strutturati su diversi livelli. Il Registro è uno degli strumenti utilizzati dall’AIAB per promuovere un nuova cultura nel mondo agricolo ed agroalimentare.

Struttura del RENTA 

A) Sezione tecnici non specializzati junior 
Ambito di competenze: Assistenza tecnica nel biologico 
Titolo nel Registro: Tecnico Junior 
Percorso di accesso: minimo 40 ore di corso 
B) Sezione tecnici non specializzati senior 
Ambito di competenze: Assistenza tecnica nel biologico 
Titolo nel Registro: Tecnico Senior 
Percorso di accesso: minimo 80 ore di corso 
C) Sezione tecnici specializzati 
Ambito di competenze: Assistenza tecnica nel biologico con specializzazione in settori specifici Titolo nel Registro: Tecnico Esperto Settori di specializzazione: vegetale, zootecnico, veterinario, trasformazione, commercializzazione, gestione del territorio, progetti internazionali, educazione ambientale educazione alimentare e ristorazione collettiva. 
Percorso di accesso: 100 ore di corso
 D) Sezione tecnici formatori 
Ambito di competenze: Formatori per corsi organizzati dal CEFAB 
Titolo nel Registro: Tecnico Formatore
Percorso di accesso: 100 ore di corso


Cosa offre il Registro a chi si iscrive?
Il Registro è validato annualmente da AIAB, che è riconosciuta come l’Associazione di riferimento a livello nazionale dell’Agricoltura biologica, e quindi risulta un elemento qualificante per il libero professionista che vi aderisce. Il libero professionista può fare riferimento all’iscrizione RENTA nel suo materiale di comunicazione e di promozione. Il Registro verrà adeguatamente evidenziato sul sito web istituzionale dell’Associazione federale e regionale di competenza. 
Il Registro dei tecnici è una articolazione qualificante dell’Associazione e, in quanto tale, rientra nel Piano di comunicazione di AIAB 

Opportunità professionali per i tecnici aderenti al Registro 
Le Associazioni Regionali e la struttura federale, per le proprie attività formative e di assistenza, fanno ricorso ai tecnici iscritti al RENTA, il quale rappresenta la via di accesso preferenziale alla collaborazione professionale con il “sistema AIAB”. AIAB si impegna a promuovere il Registro presso le aziende associate, che potranno fare ricorso ai tecnici iscritti per soddisfare il proprio fabbisogno di assistenza. Gli iscritti al Registro sono normalmente coinvolti sia nella progettazione che nella realizzazione di programmi di ricerca, assistenza, informazione e sperimentazione dell’associazione, a livello locale, nazionale e internazionale. Gli iscritti possono essere coinvolti dall’Associazione nella formulazione di pareri ai tavoli tecnici degli organismi pubblici.


Conosci l'AIAB?
CLICCA QUI e visita il sito ufficiale per maggiori informazioni


FONTE: AIAB

Item Reviewed: L'AIAB ed il registro RENTA Rating: 5 Reviewed By: Ristorazione con Ruggi