Tutti conoscono gli GNOCCHI ALLA SORRENTINA….e chi non li conosce “s’addà metter scuorn” (si deve vergognare). 
E’ uno dei primi piatti più amati nella tradizione partenopea e vengono preparati esclusivamente con gnocchi di patate.
Curiosità: 
anticamente gli gnocchi venivano chiamati “strangulaprievete” cioè “strangolapreti“. Con il tempo questo nome è andato perduto e attribuito similmente ad un altro formato di pasta: i fusilli strozzapreti.
INGREDIENTI:
  • 400 g di gnocchi;
  • 300 g di mozzarella;
  • sale q.b;
  • 200 g di parmigiano reggiano;
  • 600 g di pelata di pomodori;
  • basilico fresco;
  • olio extravergine d’oliva.

PROCEDIMENTO:
La preparazione è semplice. Cuocete i pomodori con due foglie di basilico, olio extravergine ed un pizzico di sale.
Quando sarà pronta, unite gli gnocchi e mescolate per bene regolando il sale.
Versateli poi in un tegame e copriteli di pomodoro, 
tagliate a tocchetti la mozzarella fresca, 
aggiungete parmigiano
e basilico fresco ed infornate.
Devono cuocere in forno grill per 6/7 minuti a 240°c.
Serviteli ancora caldi e se potete direttamente nel pignatiello (il contenitore tradizionale di terracotta che ho usato io)
Curiosità:
Qui a Napoli li prepariamo sostituendo la pelata di pomodoro con pomodoro fresco (San Marzano) e c’è chi osa con il ragù.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.