Ultime News
martedì 26 novembre 2013

Crostata di PUFFBACCHE

Ebbene si....le puffbacche esistono....


Il vero nome è Smilax aspera L. , c'è chi le chiama stracciabrache, chi salsapariglia....ma a me piace chiamarle PUFFBACCHE!! E’ una pianta infestante e, assieme ad altre lianose, contribuisce a rendere impenetrabili le boscaglie. Il nome stracciabraghe deriva infatti dalla grande tenacia di questa pianta che con le sue robuste spine rende impenetrabile il bosco, tanto che è meglio aggirarla se si vuole riportare a casa tutti interi i pantaloni! 
Ha fiori molto profumati ed  i suoi  frutti sono bacche rosse un po' insipide ma molti uccelli ne sono ghiottissimi. Possiamo fare una gustosissima crostata con l'aggiunta di un po' di  marmellata di mirtilli che esalterà il sapore di una buona frolla croccante.


INGREDIENTI:
  • 100gr farina 00;
  • 70gr burro;
  • 3 tuorli;
  • buccia di 1 limone;
  • 90gr zucchero; 
  • 300gr Puffbacche;
  • 100gr di marmellata di mirtilli;
PROCEDIMENTO:
Ammorbidite il burro con le mani ed amalgamatelo con la farina. Unite lo zucchero, la buccia grattata del limone e i tuorli dell’uovo. Lavorate l’impasto finché non diventa soffice ed omogeneo, poi riponetelo in frigo avvolto in una pellicola trasparente per almeno 30 minuti a riposare. Prestate attenzione a non lavorarlo troppo altrimenti non risulterà croccante. Passato questo tempo stendetelo in una teglia ben imburrata o foderata. Ricoprite la frolla con una base di marmellata di mirtilli e poi sparpagliate le puffbacche. Cuocete a 180°C in forno già caldo.


ATTENZIONE
Con le puffbacche (è troppo divertente scrivere puffbacche) possiamo fare decotti ed infusibuonissimi contro l'influenza, i reumatismi ed il raffreddore. 
Item Reviewed: Crostata di PUFFBACCHE Rating: 5 Reviewed By: Ristorazione con Ruggi