Ultime News
mercoledì 2 ottobre 2013

Il gelato fritto


Io solo nella vecchiaia (come si dice da me) ho conosciuto il gelato fritto. Il primo vero ristorante cinese in cui sono stato infatti è stato un ristorante ad Udine.
Chi non lo ha mai provato non sa cosa si perde. Una palla calda e bollente fuori ma che dentro nasconde un cuore di gelato freddo. MMMMM...gnam..gnam...
All'inizio mi sono sempre chiesto come si facesse e mi diedi la risposta: "i soliti prodotti industriali".

Ebbene! Sono riuscito a trovare la ricetta...l'ho collaudata e devo dire che è andata bene.

 ATTENZIONE, ARMATEVI DI TEMPO E PAZIENZA

INGREDIENTI (per sei palline):

  • 400g di gelato (gusto a scelta, il classico è alla vaniglia);
  • 170g di farina;
  • 100g di maizena;
  • 220ml d'acqua;
  • pan grattato;
  • zucchero a velo;
  • lievito (per dolci ma va bene anche quello di birra);
  • olio di semi (per friggere)

PROCEDIMENTO:
Innanzitutto con un cucchiaio create delle palle (grossolanamente) che poi passerete sul pan grattato, a formare delle palline con forma più sferica. Appoggiatele su una teglia con carta forno e mettetele in freezeer per un paio d'ore. Creiamo intanto la pastella. In una ciotola, unite la farina, il lievito (se usate il lievito di birra, logicamente scioglietelo in acqua) e la maizena. Aggiungeteci una punta di zucchero a velo e a filo, fate cadere l'acqua. Dovete ottenere una pastella molto densa (non dura). Passate le 2 ore (circa) prendete le vostre palline e passatele nella pastella, sgocciolate e appoggiatele nuovamente sulla teglia. Riponete di nuovo in freezeer per circa mezz'ora. Fate quest'operazione più volte (almeno tre) per creare più strati. Quando tutti gli strati saranno pronti, fate riposare un'ultima volta per un paio d'ore.
Siamo pronti per la cottura. In una padella capiente, scaldate l'olio a temperatura molto alta. Quando l'olio sarà bello caldo, buttate la vostra pallina e, facendola girare un po' (in modo che si frigga bene ovunque), aspettate attorno ai 20/30 secondi. Togliamola e facciamola riposare su una carta assorbente, poi spolveriamo con zucchero a velo.



Item Reviewed: Il gelato fritto Rating: 5 Reviewed By: Ristorazione con Ruggi