Ultime News
venerdì 19 ottobre 2012

PASTA E PATATE IN CACCAVELLA DI GRAGNANO SU VELLUTATA DI VERDURE


PASTA E PATATE IN CACCAVELLA DI GRAGNANO SU VELLUTATA DI VERDURE

Uno dei simboli della cucina povera che in tempi bui aveva sopratutto la funzione di saziare rapidamente è la PASTA E PATATE. Preparata e diffusa sopratutto nel Centro sud, (a mio modesto parere) in Campania viene degnamente preparata ed esaltata. In questo caso la ricetta della pasta e patate è molto semplice. A piacimento possiamo creare una base di pancetta, cuocere il tutto sia con brodo vegetale che animale (meglio il secondo)....insomma ognuno fa la pasta e patate come preferisce e sopratutto come gli è stata tramandata. Quello che è importante è dare (in questo caso) la funzione di recipiente, di tegamino ad un altro formato di pasta, un formato di pasta speciale: "LA CACCAVELLA" nominato il formato di pasta più grande del mondo. Creato dal pastificio "LA FABBRICA DELLA PASTA" di Gragnano, questo formato è forse una delle migliori ideazioni nella produzione della pasta di questi ultimi anni. Questo formato si integra perfettamente con qualsiasi salsa, qualsiasi preparazione (di mare o di terra) e l'impatto tridimensionale che ha nel piatto è fenomenale. 

COMINCIAMO!

Ingredienti per 3 persone:

(per la vellutata di verdure)
- 250 m di Brodo vegetale;
1 cucchiaio d' Olio extravergine d'oliva;
30 gr di Porri o cipolla ;
50 gr di Carote;
- 250 ml di Latte;
30 gr di Burro;
300 gr di Patate ;
- Pepe q.b.;
- Sale q.b.;

(per la pasta e patate)
- 300 gr di pasta mista;
- 3 Caccavelle
- 2l di vino rosso di Gragnano (ci servirà per colorare la "caccavella";
- 1/2 cipolla;
- foglie di sedano;
- 1 foglia di prezzemolo;
- 3 patate;
- 125 gr circa di passata di pomodoro;
- sale q.b.;
- pepe bianco q.b.;
- olio extravergine d'oliva;
- formaggio grattugiato (in questo caso ho utilizzato un provolone che produce un caseificio della zona di Gragnano);
- scaglie di formaggio o provolone;
- 1,5 l.di brodo vegetale (se animale il piatto verrà più gustoso);

Preparazione:
Cominciamo a preparare la vellutata di verdure: Iniziare a pulire e tagliare le verdure. Prendere il porro (o la cipolla), pulirlo e tagliarlo in quadratini. Fare altrettanto con la carota.
Preparare una pentola con il burro ed un filo d'olio, appena caldo aggiungere il porro  e la carota e lasciare appassire  a fuoco basso per circa  15 minuti.
Nel frattempo sbucciare le patate  e tagliarle anch'esse a cubetti. Quando la carota ed il porro saranno appassiti, aggiungere le patate.
Dopo 5 min, aggiungere il latte fino a coprire le patate e salare il tutto. Coprire la pentola con un coperchio e lasciare andare a fuoco dolce finché le patate  non saranno cotte.
Ora si puo' mixare il tutto creando una purea con l'aiuto di un passa-verdure o frullatore ad immersione. Controllare di sale e pepare. Mettere da parte il composto.

Possiamo passare adesso a preparare la pasta e patate: Tritare la cipolla e farla appassire in un tegame con l’olio extravergine. Aggiungere il pomodoro passato e far cuocere 
una decina di minuti. Nel frattempo sbucciare le patate e tagliarle a dadini, poi aggiungere nel tegame prima il sedano a pezzetti e il prezzemolo e subito dopo le patate a dadini.
Far cuocere le patate circa 10 minuti. 



     Intanto possiamo anche iniziare a cuocere le "caccavelle" che poi serviranno come recipiente per la pasta e patate. In un pentolino mettere a bollire 2l. di vino e 1/2 l. di acqua salando il tutto. Appena bolle, immergere le nostre "caccavelle" avendo la premura di scolarle al dente (non cuocerle troppo altrimenti la pasta non avrà la forza necessaria per fungere da recipiente, 12 min dovrebbero bastare). 

Tornando alla pasta e patate: Trascorso il tempo di cottura delle patate, aggiungere il brodo caldo in quantità necessaria a far cuocere la pasta, portare ad ebollizione e buttare la pasta
mista.Tenere da parte un pentolino con il brodo sempre in ebollizione da aggiungere nel caso in cui non bastasse l’acqua nel tegame per portare a cottura la pasta. Portare a 
cottura la pasta, mescolando di tanto in tanto, regolando di sale e pepe. Intanto possiamo iniziare a guarnire il piatto creando uno specchio con la vellutata (calda) che abbiamo 
creato in precedenza. Porre la caccavella sullo specchio. A cottura ultimata, aggiungere nel tegame le scaglie di formaggio o provolone, mescolare e porre la pasta e patate nella
caccavella et voilà. Possiamo abbellire il piatto con qualche scaglia di formaggio o di provolone.
Come è possibile notare non è un piatto elaborato, ma un piatto che possiamo benissimo preparare sia a casa, sia in una cena tra amici. L'impatto visivo è molto forte, dato dal contrasto cromatico dei tre elementi (vellutata, "caccavella" tinta di vino rosso e pasta e patate).


Questa ricetta è stata anche filmata e trasmessa su Televomero in OTTOBRE 2012

Vi lascio il video che potete trovare anche su youtube

Item Reviewed: PASTA E PATATE IN CACCAVELLA DI GRAGNANO SU VELLUTATA DI VERDURE Rating: 5 Reviewed By: Ristorazione con Ruggi