Ultime News
venerdì 19 marzo 2010

Le zeppole di San Giuseppe

Fatte al forno o fritte a San Giuseppe (che coincide con la festa del papà) non possono mancare loro, le zeppole. Dolce che fa parte della tradizione dolciaria napoletana e che purtroppo ahimè, non si trovano dappertutto. Comunque sono facili da preparare!

L’importante è l’impasto e la crema pasticcera!


E canuscite ‘e zeppule?
Si pruvenite ‘a Napule
‘a cosa è assaje  probabile.
P’e fà  nunn’è difficile:
acqua e farina, impastale,
e po’ miettele a frijere
pe dint’all’uoglio cavere.
Al finale, c’ea stennere
nu’ velo fatt’e zucchere.
Si nun ce crire, pruovale:
par’o magnà dell’Angele!
E’ vero o no; sti zeppule
nun songo irresistibile?


Storia
Il 19 Marzo, si racconta che i friggitori napoletani si esibivano pubblicamente nell’arte del friggere le Zeppole davanti alla propria bottega, disponendovi tutto l’armamentario necessario.
Come la maggioranza dei dolci napoletani anche questo dolce ha origine conventuale, forse nel convento di San Gregorio Armeno, ma c’è anche chi ne attribuisce “l’invenzione” alle monache della Croce di Lucca, o a quelle dello Splendore, le famose monache ad ogni festività inventavano un dolce diverso. Moltissimi dolci napoletani sono costruiti su un “contrasto” di sapori, la qual cosa si esprime al massimo nella preparazione dei “Rustici Napoletani” che altri non sono che una deliziosa imbottitura salata a base di ricotta e salumi vari racchiusi in una sfoglia dolce.
Anche le zeppole ricetta originale non si sottraggono a questa regola, poiche’, non son altro che una pasta bignè fritta dal gusto neutro che fa da “scatola” ad una crema dolcissima, su cui si poggia una nota aspra di una ciliegia sotto spirito o amarena, di quelle che un tempo venivano “cotte al sole”
La prima ricetta pero’ la ritroviamo nel trattato di cucina di Ippolito Cavalcanti celebre gastronomo napoletano ed e’ del 1837.

La Ricetta

INGREDIENTI (per 6/8 persone):

(per la pasta):

  • 6 uova;
  • 250 g di farina;
  • 250 ml di acqua;
  • 100 g di burro;
  • 6 g di sale;

(per la crema pasticcera):

  • 50 cl. di latte;
  • 2 uova;
  • 100 gr. di zucchero;
  • 80 gr. di farina;
  • 1 limone;


  • Amarene sciroppate;
  • Olio per friggere;
  • Zucchero a vero;


PROCEDIMENTO
Versare in una pentola l'acqua con il burro e il pizzico di sale, accendete il fuoco a fiamma media, quando l'acqua comincerà a fare le prima bollicine, ma non a bollire, versatevi la farina setacciata tutta insieme e mescolare energicamente per 10 minuti fino a quando il composto non si staccherà dai bordi della pentola. 


Spegnere il fuoco, fate raffreddare e aggiungere le 6 uova, uno alla volta sempre girando con forza ed eventualmente con una frusta elettrica finché si sarà amalgamato tutto il composto. 

Lasciar riposare per 20-25 minuti.


Passate ora alla preparazione della crema
CLICCA per visualizzare la ricetta con la guida passo passo:

Riempite di olio per friggere una casseruola dai bordi alti, in quanto le zeppole devono essere immerse completamente nell'olio altrimenti non si gonfiano. Mettete la casseruola sul fuoco a fiamma media. Riempite di pasta una siringa da pasticcere con la bocca larga.
Per facilitare il passaggio nell'olio caldo potete e premete il composto in un piattino da caffè unto di olio oppure su carta forno per poi tagliarla in tanti quadrati.
Occorre dare la forma di una ciambella. 


Lasciar scivolare una zeppola alla volta nell'olio ben caldo, ma non fumante e cuocerla fino a quando si gonfierà. Alzare leggermente la fiamma per farla colorire, toglierla senza perforarla e appoggiarla su una carta assorbente. Procedere alla cottura di un'altra zeppola e assicurarsi ogni volta che l'olio non sia troppo bollente. Quando le zeppole si saranno raffreddate, cospargetele di zucchero a velo, porre nel mezzo poca crema e mezzo cucchiaino di confettura di amarene o di amarene sciroppate e servire.



Item Reviewed: Le zeppole di San Giuseppe Rating: 5 Reviewed By: Ristorazione con Ruggi